IL TUO GIRO GIUSTO
Come fare una newsletter

Come fare una Newsletter?

Forse sei un aspirante markettaro digitale, oppure un piccolo imprenditore che svolge autonomamente le attività di email marketing ma se sei qui vuol dire che vuoi scoprire come fare una newsletter.

Sono sincero, ho sempre avuto dubbi in quanto giovane cresciuto con un pizzico di malfidenza, non verso il mezzo digitale quanto verso le persone che lo popolano.

Quindi se a me arriva una mail promozionale e non conosco o conosco poco il mittente probabilmente non aprirò mai quella mail.

Come fare una newsletter

Tuttavia ho usato spesso questo strumento per la mia attività personale e per altri clienti. Sono sempre rimasto stupito dalla sua efficacia nel breve periodo!

Ho provato svariati tipi di Newsletter con stili comunicativi e di design sempre differenti per capire quale potesse essere il migliore in una comunicazione “a freddo” (non stiamo nemmeno a parlare del fatto che sia sempre meglio “informare” il cliente, mandare 2 o 3 mail di approfondimento e solo alla quarta tirar fuori la proposta commerciale).

Di seguito i 3 dubbi che avevo su come fare una newsletter efficace e come ha risposto la mia mailing list:

1 – Ma che davvero funziona? Queste persone apriranno la mail?

Ho provato quindi a inviare alcune newsletters informative che rimandavano a vari articoli del mio sito. Come potete immaginare in questo caso la conversione varia in base all’interesse per l’argomento. Quando l’articolo riguarda un trend topic (per il target della tua mailing list), questo viene aperto e letto!

Best score:

4000 mail inviate

1500 aperture

 

2 – Si ok… la mail la aprono, ma poi queste persone mi contatteranno per un preventivo?

A questo punto, sempre utilizzando la potenza della curiosità ho creato altre newsletters  rimandanti questa volta ad una landing page con il solito form di richiesta preventivo. Risultato? Laddove la mail è stata impostata in modo più “pubblicitario/commerciale” non ho ottenuto risultati, nessuno è andato a vedere la mia landing. Dove invece ho parlato di “trend topic” nella mail (inserendo ovviamente la call a visitare la mia landing) ho ottenuto un discreto numero di accessi al sito e di richieste preventivo.

Best score:

4000 mail inviate

1500 aperture

100 click al sito

3 richieste di preventivo

 

3 – Bene. Ora voglio capire quanta attenzione metteranno i clienti nella lettura dei miei contenuti!

Arrivato a questo punto ero curiosissimo. Le newsletter generavano del guadagno e volevo scoprire tutto. Ho iniziato a chiedermi se una comunicazione più aggressiva sarebbe potuta funzionare. Volevo capire fino a che punto venisse letta e considerata una mia newsletter.

Ho quindi impostato una comunicazione MOLTO aggressiva paragonando un professionista con un sito web vecchio ad un commerciale che va da un cliente con una giacca tutta strappata… ma non ero ancora soddisfatto.

Lo so, forse sono un cretino ma ho sentito il bisogno di inserire anche 2 errori ortografici, uno nel TITOLO ed uno nel paragrafo. Così. Per non farci mancare nulla.

Best score:

4000 mail inviate

1500 aperture

600 click al sito

5 insulti per l’errore ortografico nel titolo 😉

 

IN CONCLUSIONE

Non vi ho davvero spiegato come si fa una Newsletter passo dopo passo. La creatività è la cosa più importante. Spero però di avervi dato qualche spunto utile.

Utilizzate l’informazione per attrarre, un buon sito o landing per convertire e una comunicazione brillante (non banale, non troppo formale, non pubblicitaria) per generare ancora più interesse.

 

Se questo articolo ti è piaciuto ti invitiamo a scoprire di più su di noi navigando sul sito 😉

Entra a far parte della nostra community di appassionati! 🙂 

 

Come fare una newsletter